I migliori 4 esercizi per rassodare i glutei [Da fare a casa o in palestra]

Cos’hanno in comune dive di oggi come Beyoncé, Jennifer Lopez, le sorelle Kardashian e Emily Ratajkowski? Semplice, un fondo schiena davvero favoloso. Un lato b tonico rappresenta, infatti, un aspetto di primaria importanza negli standard di bellezza attuali, ragione per la quale avere dei glutei da copertina è il sogno di moltissime donne.

Nonostante la genetica faccia la sua parte, il fondo schiena può essere allenato e rassodato tramite alcuni semplici consigli, a partire dal moto. Come evidenziato da un numero sempre maggiore di specialisti, ciò che veramente incide sulla conformazione fisica è lo stile di vita.

Condurre un’esistenza sedentaria può contribuire, infatti, a depositare sui fianchi e sui glutei qualche chilo in più, a provocare bruschi sbalzi di peso e a diminuire il tono del posteriore. A quanto appena detto si unisce, inoltre, l’irreversibile azione antigravitazionale che tende a portare tutto in basso.

Proprio al fine di evitare tale eventualità e di costruire dei glutei da urlo, nei paragrafi successivi saranno descritti alcuni semplici esercizi fisici da fare a casa, capaci di garantire risultati più che soddisfacenti in tempistiche relativamente brevi. Per abbreviare i tempi consigliamo anche la crema rassodante Glutei Fit.

Quali sono gli esercizi in grado di tonificare il fondo schiena

Esercizi per i glutei

Allenare una zona del corpo come quella dei glutei comporta una conoscenza anatomica di un certo livello. Questi, infatti, necessitano di esercizi mirati, ognuno volto ad allenare specifici muscoli e determinate aree. Al fine di effettuare un allenamento completo, il consiglio è quello di procedere svolgendo i seguenti esercizi:

  • Affondo frontale: tipologia di allenamento che può essere eseguita integrando anche il sollevamento di un bilanciere o di un manubrio, l’affondo frontale consiste in un esercizio che il cui svolgimento prevede l’esecuzione di un passo in avanti, mantenendo l’altro piede sul posto. Eseguito il passo, l’atleta flette anca e ginocchio dal lato della gamba davanti iperestendendo l’altra anca;
  • Affondo laterale: variazione dell’esercizio precedentemente introdotto, questo prevede lo svolgimento di un movimenti laterali che, partendo da una posizione eretta, portano le gambe a flettersi piegandosi su di esse;
  • Squat: probabilmente il più noto fra gli esercizi destinati al rafforzamento del tono muscolare dei glutei, lo squat è una tipologia di allenamento multiarticolare che consente di allenare gran parte della muscolatura degli arti inferiori, migliorare l’ipertrofia delle gambe e incrementare la forza dell’intero corpo. Questo si esegue effettuando il movimento di accosciata, termine che indica il piegamento sulle gambe.
  • Ponte glutei: ultimo fra gli esercizi proposti all’interno di questo paragrafo, questo si svolge posizionando le braccia ai lati e rivolgendo i palmi della mani rivolti verso il pavimento. Assunta questa posizione, non bisogna fare altro che esercitare forza sui piedi, contrarre i glutei e i muscoli addominali e sollevare il bacino da terra fino a formare una linea retta da mento a ginocchia.

Mai sottovalutare l’importanza di una postura corretta

In conclusione è possibile affermare che un costante e corretto allenamento rappresenta quanto di più utile a modellare la forma dei glutei. Eccedere negli esercizi, soprattutto qualora l’organismo non fosse tarato per una mole esagerato di carico, potrebbe comportare un peggioramento della postura. Fortunatamente, anche in questo caso è possibile risolvere il problema tramite appositi accorgimenti al proprio stile di vita.

In tal senso, il consiglio più grande è quello di camminare e muoversi il più possibile, azioni determinati nell’attivare la muscolatura antigravitazionale. A queste è opportuno, inoltre, integrare un’alimentazione sana ed equilibrata, ricca di sostanze nutrienti e limitata il più possibile nei grassi, negli zuccheri e nel sale.

L’ultimo step consiste nella cura della cute. La pelle che ricopre l’area dei glutei, dei fianchi e delle cosce è, infatti, quella che più tende ad appassire. Come rallentare questo processo? Tramite docce fredde e l’uso di creme apposite.

Leave a Reply